Viet-Tai-Chi


Nel 1990 il Gran Maestro Charles Phan Hoang, dopo una trentina d'anni di pratica assidua e 8 di meditazione intensa, presenta ufficialmente il movimento del VTC con l'intento, secondo le parole del maestro, di rendere l'uomo felice, conseguenza dello stato di buona salute, di equilibrio, di gioia, di star bene con se stesso e di conseguenza con il mondo intero.

VIET = Superarsi 
TAI = Coltivare 
CHI = Volontà/Energia 

Coltivare l'energia per elevarsi

E' a metà tra arte marziale e tecniche di buona salute, lavora sull'energia vitale della persona e pone molta attenzione alla respirazione e all'armonia del corpo, è adatta a qualsiasi età e costituzione fisica. Conoscere il VTC significa soprattutto praticarlo. La pratica costante migliora la propria condizione, l'elasticità fisico-mentale, l'equilibrio e la calma dello spirito. E' adatto a tutti, anche a chi pratica un'altra disciplina sportiva o marziale poiché nella sua struttura comprende una ricca varietà di movimenti che a seconda dello scopo possono essere utilizzati e integrati nel continuo miglioramento di se stessi.
Quest'arte è definita in vari modi come "l'arte del mantenimento della propia salute", "l'arte del vivere meglio".